Musica: la ricerca della felicità

La ricerca della felicità sembra una corsa infinita.

Molti pensano che le cose che rendono felici le persone siano una macchina nuova o una casa più bella, avere tanti soldi o raggiungere il successo, avere un avanzamento di carriera o cinque minuti di notorietà.

In realtà queste cose sono la conseguenza della felicità.

C’è chi crede che la felicità sia qualcosa che può essere “comprata”, mentre invece i soldi non fanno la felicità. La felicità non si raggiunge con i soldi.

La felicità va ricercata nella semplicità delle piccole cose quotidiane, sul vivere bene l’oggi. Bisogna smettere di pensare al passato o di vivere proiettati nel futuro.

Ogni giorno siamo alla ricerca della felicità, spesso l’abbiamo davanti al naso e non riusciamo a vederla. Altre volte la possediamo già e continuiamo a cercarla tra gli “effetti speciali”, arrivando persino a compiere azioni di autolesionismo.

Concentrarsi sul presente, su quello che uno fa e che ha già, aiuta ad essere più felici, più soddisfatti della vita.

Pensa per un istante alla fortuna che hai di alzarti la mattina, aprire la finestra e guardare il sole che si alza nel cielo.

Pensa per un istante alla fortuna che hai di uscire di casa e camminare o correre nel bosco.

Pensa per un istante alla fortuna che hai di ascoltare la musica che più ti piace e ti emoziona.

Forse i soldi ci faranno stare meglio e in alcuni casi sono proprio necessari, anche se è impossibile comprare il sorriso di un bambino, la vera amicizia o l’amore di una donna o di un uomo.

La felicità deve venire principalmente da dentro, dalla soddisfazione di alzarsi tutte le mattine e ripetersi che “Oggi è una bellissima giornata e chissà quante cose belle posso fare”!